Vedi le attività della scuola

Poffino scuole dell’infanzia 2017-18

Dove siamo
Ci troviamo in frazione Sant’Elena, località Curmine, sulla via principale che conduce al Municipio, di fronte a noi il monte Cuarnan e sulla cima la chiesetta del Redentore, tutt’intorno rigogliosi boschi mete delle nostre frequenti passeggiate.
Orario scolastico
La scuola accoglie i bambini e le bambine dal lunedì al venerdì: è prevista una pre-accoglienza (per chi la richiede) dalle ore 7.30 alle 7.45, entrata e accoglienza dalle 7.45 alle 9.00 e uscita dalle 15.45 alle 16.10. Per chi lo desidera è prevista un’uscita dalle 13.00 alle 13.30.
Sezioni e numero di alunni
La scuola attualmente ha due sezioni, eterogenee per età, per un totale di 34 bambini. Frequentano la scuola anche i bambini e le bambine che compiono tre anni entro il 30/04/2018.
Docenti
Nel plesso lavorano cinque insegnanti di sezione (di cui due insegnanti a part-time), un’insegnante di sostegno e un’insegnante di Educazione Religiosa.
L'edificio
L’edificio, completamente ristrutturato (lavori terminati nel 2016), si trova a piano terra ed è costituito da:

-un ingresso con panchine e armadietti per riporre giacche e scarpe adibito all’accoglienza dei bambini;

– un ampio salone centrale organizzato in spazi con giochi di costruzione, macchinine e trenini, cucina- negozio, bambole, peluche e giocattoli morbidi, divano e libreria per la lettura e i momenti di relax, un ampio spazio attrezzato per la manipolazione e il disegno, uno spazio per i giochi da tavolo;

– un’aula strutturata come laboratorio linguistico fornita di travestimenti, burattini di vario genere e biblioteca per la lettura, giochi didattici. Per alcune attività l’aula può disporre di dispositivi tecnologici (computer portatile, televisione, etc);

– un’aula strutturata come laboratorio scientifico e logico matematico, attrezzata con materiali adatti alla scoperta, osservazione, sperimentazione del mondo e della natura;

– un’aula attrezzata per il laboratorio grafico-pittorico dove si sperimenta l’uso del colore, di diversi materiali e stimola l’espressione della creatività;

– un’aula strutturata per la pratica psicomotoria con vasca delle palline, spalliera, specchio, cuscinoni, tappeti, un’amaca, drappi, legnetti per le costruzioni;

– una stanza adibita a dormitorio per il riposino pomeridiano;

– la sala da pranzo che accoglie tutti i bambini al momento della merenda e del pranzo;

– una cucina;

– due bagni.

Spazi esterni
Tutto lo spazio che circonda la scuola è recintato. Il giardino si trova sul retro ed è attrezzato con uno scivolo in legno, con spalliere e pertica per arrampicarsi, due casette, sabbionaia, biciclette e tricicli, un’aiuola per il giardinaggio. Sul lato nord – est la piazzola cementata comunale, al coperto, è a disposizione dei bambini e delle bambine della scuola e utilizzata in particolare per giochi di movimento, motori e a squadre. Oltre la piazzola, adiacente alla biblioteca c’è un piccolo parco attrezzato con alcuni giochi in legno, un piccolo gazebo, due dondoli, due scivoli.

Nelle numerose uscite sul territorio, inoltre, ci sono luoghi a noi cari

  • IL BOSCO DEI PICCOLI SILENZI: un piccolo bosco nelle vicinanze della scuola, raggiungibile con una breve passeggiata
  • LA STALLA DI ENNIO E L’AGRITURISMO IL TULIN: dove possiamo anche osservare mucche, pecore, cavalli e asinelli
  • IL LUOGO DELLE MERAVIGLIE: un ampio spazio con bosco, accesso all’Orvenco, cerchio per il fuoco, messoci a disposizione dall’Associazione Sognoscout
  • IL ROCCOLO DEL POSTINO: luogo della festa di fine anno e di passeggiate e letture
  • BORGO LUCARDI con il “lavador” per esperienze con l’acqua e scoperta delle tradizioni locali
Organizzazione
Tutte le mattine, dopo la merenda, i bambini e le bambine della scuola si dividono in gruppi omogenei per età, ruotando secondo un calendario prestabilito, nei laboratori: – LABORATORIO LINGUISTICO: comunicare, raccontare, esprimere esperienze e vissuti personali giocando con le parole, inventando storie, drammatizzando.

– LABORATORIO LOGICO-MATEMATICO e SCIENTIFICO: giochi ed attività per sviluppare il pensiero logico, per osservare, sperimentare, ipotizzare, condividere procedendo per “prove ed errori”, giocando, confrontando, provando e riprovando.

– LABORATORIO GRAFICO-PITTORICO: colori, materiali e tecniche creative diverse per esprimere, rappresentare, raccontare e raccontarsi .

– LABORATORIO PSICOMOTORIO: secondo il metodo Aucouturier, il luogo del piacere senso motorio, dell’espressività psicomotoria, della scoperta del sé e degli altri attraverso il movimento e il gioco.

Il martedì mattina i bambini, suddivisi in gruppi omogenei per età, partecipano alle attività proposte dall’insegnante di religione. Nel pomeriggio alle ore 13.30, dopo un tempo dedicato al gioco libero in giardino o in salone, i bambini di tre e quattro anni si preparano per il riposino pomeridiano; gli altri si ritrovano in gruppo per giochi, anche all’aperto, liberi o strutturati, per il progetto d’inglese, per un percorso sulla cittadinanza e per attività specifiche di preparazione alla scuola primaria.

Progetti
“La scuola nel bosco”: osservazioni, esplorazioni, scoperte, ricerche e condivisioni vissute nel bosco sono importanti per familiarizzare con la natura favorendo la scoperta, la conoscenza e il rispetto del mondo che ci circonda. Il bosco come “Laboratorio” diventa una risorsa multidisciplinare dove fare esperienze nuove e originali utilizzando le mani, la mente, il corpo e tutti i sensi.

“Star bene insieme: bambini, insegnanti e genitori in sintonia” è un progetto che caratterizza la scuola da molti anni e offre ai genitori la possibilità di vivere una o più giornate a scuola giocando, partecipando alle uscite, proponendo attività, osservando i propri figli e collaborando con le insegnanti. In occasione della tradizionale festa delle castagne ed in collaborazione con il Comune e la Pro Montenars, i genitori e le insegnanti coinvolgono attivamente i bambini con un laboratorio creativo allestito fuori dall’edificio scolastico.

“Logopedista a scuola: giocare parlando”: anche quest’anno una logopedista si è resa disponibile a collaborare gratuitamente a scuola proponendo un progetto in cui semplici esercizi, giochi, canzoni, storie, filastrocche diventano stimoli per coinvolgere attivamente i bambini e le bambine in percorsi linguistici anche individualizzati.

“Progetto acquaticità”: i bambini medi e grandi in autunno partecipano al corso di acquaticità presso la piscina Aquarius di Magnano in Riviera, per un totale di 5 lezioni. L’attività non mira ad essere un corso di nuoto ma un semplice primo approccio al piacere di giocare e divertirsi superando la paura dell’acqua.

“Attività motoria”: ogni anno l’associazione pallavolo Arteniese propone gratuitamente un progetto di motricità rivolto ai bambini grandi e medi per un totale di 5 incontri. L’esperta esterna propone attività motorie collettive e giochi di gruppo per sostenere la percezione del proprio corpo, favorire l’acquisizione degli schemi motori di base, aumentare la padronanza del proprio comportamento motorio sia a livello individuale che collettivo.

“Propedeutica Musicale”: un progetto che piace tantissimo a tutti i bambini e da anni consolidato nella nostra scuola, è il percorso finanziato dalla Filarmonica Mattiussi di Artegna. Un insegnante di musica propone attività pratiche e creative che coinvolgono tutti i bambini con tutto ciò che è inerente alla musica: gesti, movimenti, danza, vocalità, strumenti musicali di volta in volta diversi, presentati e suonati.

“Progetto friulano”: “I nonos nus contin” (I nonni ci raccontano…): nonni e bisnonni vengono a trovare i bambini a scuola e/o li accompagnano con le insegnanti nel bosco e nei luoghi legati alla storia e alle tradizioni del paese, trasmettendo i loro saperi in lingua friulana. L’Università della Terza Età si è resa disponibile a collaborare per la realizzazione di semplici manufatti.

Progetto “Gioco yoga”: anche quest’anno, con un’esperta psicomotricista, i bambini grandi si sperimentano nello yoga, disciplina completa ed unitaria che favorisce l’integrazione tra corpo, mente ed emozioni. Adattata all’età e utilizzando il gioco come sfondo integratore, ai bambini vengono proposte tutte le fasi di una seduta yoga. Il percorso è trimestrale e non prevede costi aggiuntivi per le famiglie ne per l’Istituto Comprensivo.

PROGETTI DI ISTITUTO

Continuità: i bambini incontrano e si sperimentano in attività condivise con i bambini di classe prima della scuola primaria di Artegna.

Inglese: un primo approccio alla L2 proposta attraverso le storie e le avventure dei personaggi del bosco con giochi, canti, storie e attività che coinvolgono attivamente i bambini.

Educazione alimentare: il momento della merenda e del pranzo sono il punto di partenza di tutti gli interventi a partire da storie, cartelloni e rappresentazioni grafiche fino ad esperienze pratiche quali cucinare assieme.

Sicurezza: L’educazione alla sicurezza permette ai bambini di comprendere le situazioni di pericolo e di attuare i comportamenti più adeguati per affrontarle. Inoltre, tale educazione aiuta i bambini a riflettere e a riconoscere le situazioni di pericolo in cui sono coinvolti loro stessi e/o i loro compagni non solo in ambito scolastico ma anche stradale e familiare.

Friulano: attraverso l’utilizzo del metodo CLIL tutti i bambini si avvicinano alla lingua friulana conoscendo ed approfondendo la cultura e il territorio locali.

USCITE: programmate durante tutto l’anno scolastico sono sempre numerose, dalle passeggiate sul territorio (bosco, sentieri, roccoli, “lavador”, fattorie e stalle, il Municipio, l’agriturismo al Tulin e, a fine anno, la tradizionale festa al Roccolo del Postino assieme ai genitori), alle diverse gite didattiche che di anno in anno vengono organizzate, alla partecipazione a spettacoli ed eventi (spettacoli teatrali, festa dello sport organizzata a maggio dal CONI).

Servizi
Il Comune fornisce un servizio di trasporto per raggiungere la scuola al mattino e tornare a casa nel pomeriggio. È gratuito per i bambini e le bambine residenti a Montenars, a pagamento per tutti gli altri (100 euro annuali). Con lo scuolabus del Comune si effettuano le numerose uscite previste nella programmazione didattica. Il servizio mensa è fornito dalla ditta SR (Servizi di Ristorazione S.p.A.): i cibi, in prevalenza biologici, sono cucinati a scuola dalle due cuoche Susanna e Gloria. Il costo dei pasti consumati è a carico delle famiglie (3 euro a pasto). Per le intolleranze o allergie alimentari certificate è prevista la sostituzione dell’alimento.
Collaborazioni esterne
La scuola grazie al contributo di molte associazioni ed esperti esterni ha la possibilità di implementare la sua offerta formativa: – Comune e Associazione Pro Montenars – Università della Terza Età – Filarmonica “L. Mattiussi” di Artegna – “Pallavolo Arteniese” – Professionisti (logopedista e psicomotricista)
Curisità
I docenti che lavorano nella scuola ritengono che le peculiarità e le ricchezze del territorio rendono uniche tutte le esperienze, i percorsi, le attività proposte ai bambini e alle bambine, offrendo loro irripetibili opportunità.

Attività della scuola

Vedi le attività della scuola

Poffino scuole dell’infanzia 2017-18

Dove siamo
La nuovissima scuola dell’infanzia  di Via Piovega, aperta a settembre, si trova nell’omonima via che da Gemona alta (porta Udine) si percorre per scendere nella parte bassa della cittadina. L’edificio, ben visibile dalla strada, sorge in un ampio spazio verde dietro alla scuola primaria, vicino ad un parco ed una gelateria, in un luogo centrale, facilmente raggiungibile e tranquillo.
Orario scolastico
La scuola è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 7,50 alle ore 16,30.
I bambini vengono accompagnati e accolti a scuola dalle ore 7,50 alle ore 8,50 e nel pomeriggio escono dalle ore 16,15 alle ore 16,30 permettendo così ai genitori che hanno un altro figlio alla scuola primaria di poterlo prendere in tutta tranquillità. È prevista poi un’uscita intermedia dopo il pranzo dalle ore 13 alle ore 13.10.
Numero sezioni ed alunni
La scuola può accogliere un massimo di 120 bambini. 
Quest’anno sono attive tre sezioni per un totale di 82 bambini che vanno dai due anni e mezzo ai cinque. Le sezioni sono rispettivamente composte una da bambini grandi (5 anni) e due miste con bambini piccolissimi (2 anni e mezzo), piccoli (3 anni) e medi (4 anni).
Docenti
Nella scuola lavorano 6 insegnanti, tutte di ruolo con pluriennale esperienza ed in continuo e costante aggiornamento. 
Tessaro Patrizia ed Elia Mariarosa seguono la sezione mista  B, Contessi Marisa e Primus Eleonora la sezione mista A e De Monte Patrizia e Seravalli Loretta quella dei grandi (C).  A loro si aggiungono, nella giornata del martedì, le due insegnanti di Religione Foschiani Susanna per la sezione A e De Marchi Tiziana per le sezioni B e C. Coordinatrice di sede è l’insegnante De Monte Patrizia.
L'edificio
L’edificio è composto da:

  • un ingresso strutturato con un angolo tranquillo per disegno e costruzioni, armadietti per riporre giacche e scarpe dei bambini e un angolo morbido per la lettura;
    quattro aule, molto luminose, colorate, arredate in legno con semplicità e stile innovativo dove tutto è alla portata dei bambini. Ogni aula è dotata di servizi igienici e lavandini, un lavabo e fasciatoio. Le aule sono strutturate come laboratorio-gioco tutte attrezzate con luoghi per il gioco simbolico (travestimenti, casetta), costruzioni, con la possibilità di manipolare pasta di sale e una molteplicità di materiali. Inoltre vengono tutte utilizzate per le attività laboratoriali e in particolare:  un’aula è strutturata come laboratorio scientifico, attrezzata con materiali adeguati alla scoperta, all’osservazione ed alla conoscenza di fenomeni e mondi (animale, vegetale, minerale) organizzata per favorire la ricerca dei “perché” attraverso la raccolta di pensieri e idee; due aule sono strutturate come laboratorio grafico-pittorico-plastico (una per i grandi e una per medi e piccoli) e organizzate in modo da offrire ai bambini l’utilizzo e la conoscenza di vari materiali e tecniche per esprimere la fantasia del colore e del segno grafico e la creatività ; un’aula è strutturata come laboratorio linguistico e di lettura (per i bambini grandi) dove su comodi divanetti e cuscini è possibile ascoltare storie, racconti, favole, fiabe e fantasticare, rielaborare e raccontare liberamente;
  • un atelier per i piccoli e medi adibito a laboratorio linguistico, di lettura e drammatizzazione di storie dove i bambini hanno la possibilità di sperimentare il piacere derivato dall’ascolto di brevi racconti, fare esperienza del rielaborare quanto sentito, raccontare il proprio vissuto personale, esprimere le proprie emozioni, giocare con i suoni e le parole;
  • una sala polifunzionale per svolgere attività varie con esperti esterni e non, e che può diventare palestra per l’attività motoria e la pratica psicomotoria;
  • la sala da pranzo che accoglie tutti i bambini per la merenda del mattino ed il pranzo;
  • la stanza per il riposo dei più piccoli con nuove e comode brandine e persiane oscuranti;
  • una stanza con postazione per pc e stampante funge da ufficio e da sala riunione per le insegnanti.

Gli spazi esterni
L’accesso alla scuola è garantito da una pensilina coperta che conduce ad un’ampia porta vetrata. Un ampio parcheggio asfaltato e ben segnalato antistante la scuola permette ai genitori di lasciare le proprie vetture in tutta sicurezza mentre accompagnano o ritirano i piccoli fruitori della scuola che può contare anche su uno spazio verde recintato  che i bambini utilizzano per giocare e che a breve sarà ultimato e reso ancora più funzionale da coloratissimi e nuovissimi giochi. Viene utilizzato anche per le attività didattiche legate al tema dell’anno e per le attività di giardinaggio, semina, scoperta delle stagioni.
Progetti
La nostra scuola mette al centro di tutti i suoi progetti il bambino con le sue potenzialità ed espressività;  il suo fare, sperimentare, osservare, manipolare, sono  le modalità con cui si attuano tutti i percorsi proposti. L’obiettivo è quello di far sì che ciascun piccolo utente della nostra scuola possa crescere in serenità per diventare un futuro cittadino del mondo, portando con se un bagaglio di esperienze e vissuti che possano, in futuro, metterlo nelle condizioni di saper affrontare le varie situazioni di vita. Quest’anno si propone il percorso annuale “L’amico albero”. La scuola aderisce ai progetti di Istituto quali: Continuità, Friulano, Educazione stradale, educazione motoria, Inglese e Pratica psicomotoria.
I servizi
Il servizio mensa è assegnato e gestito dalla ditta Sodexo. Il servizio di pre accoglienza per i genitori che ne fanno motivata richiesta è di 15 minuti ed è assicurato dalle collaboratrici scolastiche. Il servizio di scuolabus è garantito dal Comune per i genitori che ne fanno richiesta al momento dell’iscrizione a scuola consultando sul sito fermate e orari.
Collaborazioni esterne
Collaborazioni esterne con enti, istituzioni di Gemona (Vigili Urbani, Comune) e del territorio limitrofo che rendono possibili uscite didattiche utili all’elaborazione del progetto annuale della scuola e che permettono ai bambini di conoscere e relazionarsi con la realtà locale. Sia le uscite che gli interventi di esperti a scuola rafforzano il senso civico, l’educazione alla cittadinanza e alla solidarietà.

Attività della scuola

Vedi le attività della scuola

Poffino scuole dell’infanzia 2017-18

 

 

 

 
 
I DIRITTI DELLE BIMBE E DEI BIMBI

1 IL DIRITTO ALL’OZIO

a vivere momenti di tempo non programmato dagli adulti

2 IL DIRITTO A SPORCARSI

a giocare con la sabbia, la terra, l’erba, le foglie, l’acqua, i sassi, i rametti

3 IL DIRITTO AGLI ODORI

a percepire il gusto degli odori, riconoscere i profumi offerti dalla natura

4 IL DIRITTO AL DIALOGO

ad ascoltatore e poter prendere la parola, interloquire e dialogare

5 IL DIRITTO ALL’USO DELLE MANI

a piantare chiodi, segare e raspare legni, scartavetrare,

incollare, plasmare la creta, legare corde,accendere un fuoco

6 IL DIRITTO AD UN BUON INIZIO

a mangiare cibi sani fin dalla nascita, bere acqua pulita e respirare aria pura

7 IL DIRITTO ALLA STRADA

a giocare in piazza liberamente, a camminare per le strade

8 IL DIRITTO AL SELVAGGIO

a costruire un rifugio-gioco nei boschetti, ad avere canneti in cui nascondersi, alberi su cui arrampicarsi

9 IL DIRITTO AL SILENZIO

ad ascoltare il soffio del vento, il canto degli uccelli, il gorgogliare dell’acqua

10 IL DIRITTO ALLE SFUMATURE

a vedere il sorgere del sole e il suo tramonto, ad ammirare, nella notte, la luna e le stelle

Dove siamo
Ci troviamo nel centro storico della città, in una zona tranquilla lungo la strada che sale verso la borgata di Stalis: alle nostre spalle il monte Cjampon, davanti alla scuola lo sguardo spazia sul percorso del fiume Tagliamento e sulla pianura del gemonese.
Orario scolastico
La scuola accoglie le bimbe e i bimbi dal lunedi al venerdì dalle 7,45 alle 16,30. La scuola offre, con l’ausilio dei collaboratori scolastici, un servizio di pre-accoglienza dalle ore 7.30 alle 7.45 Per chi ha particolari esigenze e/o lo desidera, è prevista un’uscita anticipata dalle 13 alle 13,15.
I bambini
La scuola ha tre sezioni eterogenee per età . Attualmente i bambini iscritti sono 79
Docenti
Il team è costituito da 6 docenti titolari, di cui 2 part- time, una docente incaricata annuale, completamento dei due part-time. A cadenza settimanale, inoltre, interviene l’insegnante di religione cattolica.
L'Edificio
La scuola è posizionata a piano terra, con uno spazioso salone centrale suddiviso per angoli tematici, dove si affacciano tre luminose aule con rispettivi bagni, la stanza della psicomotricità e della “nanna”. La sala da pranzo è attigua alla cucina. Lo spazio esterno è recintato e vi si trovano due parchi per giocare: uno, con il prato, posto davanti all’ingresso e l’altro, nel retro della scuola, il cui terreno è ricoperto da ghiaia. Ci sono inoltre alberi di vario tipo. L’arredamento esterno comprende giochi di legno e non, due sabbionaie, due casette a misura di bambino. Circondato da una rete si trova lo stagno, zona privilegiata di osservazioni e scoperte di aspetti ambientali e stagionali.
L'organizzazione
Per quattro mattine alla settimana i bambini della scuola si dividono in gruppi omogenei per età, ruotando, secondo un calendario prestabilito, nei 6 laboratori. Le varie esperienze della scuola sono intrecciate e connesse tra loro dallo “sfondo integratore” animato da un personaggio fantastico che favorisce il continuo andirivieni tra realtà e fantasia.

Descriviamo in sintesi le attività dei laboratori.
LABORATORIO SCIENTIFICO dove si osserva, si sperimenta, si ipotizza, si condivide, procedendo per “prove ed errori”, giocando insieme, confrontando, provando e riprovando…
LABORATORIO DÌ FOTOGRAFIA, *LOGICO-MATEMATICA*, HOCUS: per documentare e raccontare a chi non c’era le esperienze vissute e i posti visitati. Attività per risolvere “problemi”, seriare, classificare….. Giochi con Hocus per un approccio con un’altra lingua.
LABORATORIO DI MUSICA, secondo il metodo di Edgar Willems, E DEI BURATTINI: si fa educazione all’ascolto e musica insieme per provare emozioni diverse ascoltando brani appartenenti a vari repertori, si gioca e drammatizza con i travestimenti e con i burattini.
LABORATORIO DI ATTIVITA’ PSICOMOTORIA: è il luogo del piacere senso-motorio, dell’espressività, della scoperta del sè e degli altri attraverso il movimento e l’utilizzo di materiali quali grandi cuscini, teli, ecc. La scansione del tempo è articolata in vari momenti: dell’espressività motoria, della storia raccontata, dell’espressività plastica o grafica….
LABORATORIO PITTORICO-PLASTICO: con vari tipi di colori, tecniche rappresentative e libera creatività le bimbe e i bimbi illustrano storie, esperienze personali, la realtà circostante, sogni, emozioni.
LABORATORIO DELLE PAROLE: un”viaggio” alla scoperta di nuove esperienze in compagnia di tanti libri di immagini, di parole, mille espressioni di imparare.
EDUCAZIONE STRADALE: si imparano le “regole” della strada che ci accompagnano in sicurezza per ottenere la patente del pedone.
ATTIVITA’ DEL POMERIGGIO: solitamente i bimbi di 3 anni e alcuni di quattro riposano. Gli altri bimbi si ritrovano in due gruppi eterogenei e svolgono varie attività inerenti ai progetti che in quel periodo si stanno realizzando Un giorno alla settimana interviene l’insegnante di religione cattolica. 

I progetti
Inauguriamo in questo anno scolastico, 2017/2018, il progetto di plesso: ” L’officina dello star bene – crescendo in armonia . . . “.

Proseguono i progetti:“Fotografare per. . .” percorso di documentazione in itinere; “Io da grande sarò . . .”Come immaginano i bimbi, il loro futuro; “Sacco pieno di robe di bambini”, il giornalino annuale della scuola; “Carnevale insieme” ai genitori

e poi ancora . . . Il friulano, La lingua inglese, La continuità tra gli ordini di scuola, Il teatro, La musica, I biscotti di Natale, L’intercultura, la”Patente di pedone”, “Un giorno sulla neve” . . . progetti PON . . . e. .

Attività della scuola